Ballet Nice Méditerranée

Disponibilità

Date a richiesta durante la stagione

Programmi

Raymonda - Grand Pas Classique, Coppélia Divertissement e altre coreografie dal repertorio tra cui Marco Polo: coreografia di Luciano Cannito, su musica di Marco Schiavoni.

Il Balletto dell’Opera di Nizza è nato nel 1947, sotto impulso dell’allora Vicesindaco Pierre Pasquini, la prima maître de ballet è stata Françoise Adret. Fino al 1959, spesso su commissione musicale dell’Opéra, la direzione del balletto fa riferimento a coreografi rinomati e a étoile ospiti tra cui: Claire Motte, Youly Algaroff, Claire Sombert, Lyane Daydé, Josette Amiel, John Gilpin… Successivamente la compagnia è stata diretta da Lycette Darsonval, Jean-Pierre Ruffier, Tony Pardina, Martine Parmain, Jean-Michel Bouvron, Marc Ribaud e Eleonora Gori.

Dopo una parentesi di qualche anno, la nuova Amministrazione comunale ha voluto ridare nuovo lustro alla danza e rendere nuovamente dinamica la compagnia dell’Opéra di Nizza nominando Direttore Artistico Eric Vu-An. Con il suo arrivo, il primo settembre 2009, la compagnia segue un nuovo corso diventando il Ballet Nice Méditerranée. Al fine di rendere al meglio il grande repertorio e la visione artistica del Direttore, nella stagione 2009/2010 sono stati nominati otto nuovi ballerini solisti. Sono nate delle collaborazioni con altre strutture culturali e coreografiche della Regione, tra cui il Dipartimento di danza del C.N.R.R, l’Ecole de Danse Supérieure di Cannes Rosella Hightower e il Monaco Dance Forum.

Il nuovo Ballet Nice Méditerranée è stato invitato a Monaco a dicembre 2009, in occasione delle celebrazioni del centenario dei Ballets Russes di Diaghilev, e quello stesso anno ha portato avanti molti progetti: stagione coreografica estiva a Nizza al Théâtre de Verdure, avviamento alla danza per il giovane pubblico attraverso vari programmi pedagogici, radicalizzazione nella Regione, scambi con altre compagnie di danza, tournée nazionali e internazionali. Le prime rappresentazioni di questa nuova compagnia hanno avuto luogo il 29, 30 e 31 gennaio 2010 all’Opéra di Nizza presentando un programma in omaggio ai “Ballets russes”. Sempre nel 2010 entrano a far parte del repertorio della compagnia le seguenti creazioni Cantate 51 di Béjart, La Campanella di Mancini, Viva Verdi e Marco Polo di Luigi Cannito. Il Ballet Nice Méditerranée ha in repertorio anche Don Chisciotte e Coppélia e si esibisce ogni anno presso il Teatro Nazionale di Nizza, i Giardini di Cimiez e il Théâtre de Verdure di Nizza. La ripresa del balletto Pas de Dieux di Gene Kelly che non veniva più programmato in Francia da circa cinquantenni e rimontato per l’occasione da Claude Bessy, è stato un grande avvenimento, come del resto la creazione di Oceana, coreografia creata appositamente per la compagnia da Lucinda Childs. Il Balletto ha inoltre presentato The Enveloppe di David Parsons, Por vos Muero e Gnawa di Nacho Duato, Allegro Brillante e Chaconne di Balanchine, Suite en Blanc di Serge Lifar.

Media