Teatro de Los Sentidos – Enrique Vargas

Disponibilità

Date a richiesta

Programmi

Oracoli

ORACOLI è una creazione del Teatro de los Sentidos, la cui trama è tessuta con quattro fili: Il Labirinto, L’Alchimia, L’Oracolo e la Favola; con un punto in comune, la relazione tra la Domanda e il Mistero.

I- LABIRINTO: “Il modo migliore di viaggiare è sentire”
ORACOLI è concepito come un percorso per uno spazio labirintico in cui sperimentare senzazioni basate su memorie archetipe. Il viaggio si svolge in uno spazio dove la curiosità, il caso, lo stupore e la casualità coincidono attraverso il silenzio, gli aromi, la penombra, la solitudine, i rumori e le senzazioni tattili incoraggiando il viaggiatore a seguire il proprio cammino.

II – L’ALCHIMIA: “Il viaggiatore crea il cammino e il cammino crea lui”
Il viaggio permette di vivere un gioco di trasformazione, di perdita e incontro, di domande e scoperte, lo spettatore-viaggiatore inizia il suo percorso, ma ne ritorna cambiato. Allo stesso modo un seme deve passare attraverso diversi stadi per scoprire la propria essenza. Il processo alchemico della trasformazione del grano in pane orienta il viaggiatore nel suo cammino.

III – L’ ORACOLO: “Il rumore dell’acqua dice quello che pensi”
L’opera si basa sugli Arcani Maggiori del tradizionale gioco dei tarocchi. In Oracoli il giocatore-viaggiatore deve pensare alla propria domanda e tirare le carte. La sua risposta inizia con la ricerca del suo Arcano nei crocevia del labirinto che lo conducono più in là, fino ad una meta già presente dentro di lui anche se rimane ancora nascosta alla sua vista.

IV – LA FAVOLA: “Il miglior modo di trovarsi è perdersi”
In ORACOLI emerge la domanda che cerchiamo e a cui vorremmo rispondere per tutta la vita, e che inevitabilmente ci mette a confronto con le porte del Mistero. Il viaggiatore gioca per scoprire con timore reverenziale una voce, la propria voce proveniente da molto lontano e che diversamente non potrebbe mai ascoltare.

Media